Qui sopra si possono vedere alcune specie di volatili fotografate sulle Alpi. La peculiarità dell’arco alpino è di essere una zona di passaggio per uccelli che migrano più a nord ma anche di essere il punto di arrivo di alcune specie come il Codirossone che passano l’estate proprio qui. Può capitare di vedere l’Albanella reale o l’Aquila anatraia minore nelle praterie in quota mentre tornano a sud oppure il Biancone che ha trovato un areale adatto proprio in montagna, o  un Nibbio reale che li non dovrebbe proprio esserci… Nel periodo invernale la scelta si restringe ai rapaci e pochi altri, il Gipeto è uno dei soggetti più ambiti ma che si può per ora trovare solo nei pressi delle zone di rilascio o raramente se ricolonizza un territorio.
La Cicogna nera è un piacevole incontro con una specie molto rara che nidifica nelle zone di collina, mentre il Grifone, avvistato dall’amico Claudio Bressa sulle creste del Parco Nazionale del Gran Paradiso e ritratto a grande distanza è un incontro accidentale che in futuro diventerà sempre meno raro.